Gruppi di tematiche

  • <b>La folla e la sua musica</b>  Il sole scalda i volti, la musica risuona nell’anima del migliaio di partecipanti alla marcia della Domenica delle Palme. Partenza dal lato Est del Monte degli Ulivi, destinazione la città santa di Gerusalemme. Le grandi palme verdi sventolano come bandiere, i frati francescani suonano i tamburi, i bambino salgono sulle spalle dei papà, i giovani si legano foulard in testa per proteggersi dal sole. Qualche ora di cammino, all’orizzonte brilla l’oro della Cupola della Roccia. Quando il sole comincia a calare, le palme entrano nella Porta dei Leoni. E la folla si disperde.
    14 luglio 2011 - C. C.

    Gli occhi di Gerusalemme est sulla Domenica delle Palme

    Un fiume di persone scende dal Monte degli Ulivi, canta, ride, batte mani. Le palme verdi sovrastano la folla in festa, la Porta dei Leoni apre la strada per la Città Vecchia. La festa non è solo cristiana: dalle finestre e le terrazze del quartiere di Gerusalemme Est le famiglie arabe salutano e sorridono ai partecipanti. Ma agli angoli delle strade, i soldati israeliani e i loro fucili riportano la folla sulla terra: la giornata di festa non cancella l’occupazione. Ecco i tanti occhi, diversi e contradditori, di Gerusalemme. “Controllano ogni aspetto delle nostre vite: espulsioni, umiliazioni quotidiane, colonizzazione e violenze, manipolazione dei credi religiosi e della narrativa storica, leggi e regolamenti che supportano l’oppressione, un uso della forza militare tirannico e capillare, la costruzione del Muro nei nostri quartieri, assedio, impoverimento, blocco della mobilità e negazione del nostro futuro”. Questa è Gerusalemme Est nelle parole di Hind Khoury, ex ambasciatore palestinese in Francia.
    9 Immagini
  • Al margine. La Paz, Bolivia, 2010.
    12 novembre 2010 - Alessia Fasolo

    Strade di vita quotidiana

    A volte riflettono il cielo azzurro terso, a volte il fango delle pozzanghere; sempre ospitano come una madre presente e dura, chi non ha altro posto dove vivere la propria quotidianità. Le strade di La Paz. Per ingrandire e visualizzare la didascalia, fare click sull'immagine.
    18 Immagini
  • 5 giugno 2010, Santiago del Cile. Giornata mondiale per l'ambiente. Foto Caschi Bianchi 2010.
    Gruppo caschi bianchi a Santiago del Cile

    Uniti nella difesa della madre terra

    Dare un volto umano alle questioni ambientali e rendere protagoniste le comunità: la giornata mondiale per l'ambiente a Santiago, per riflettere su acqua, società ed economia locale.
    7 Immagini
  • Campo profughi di Batumi, Georgia.
    14 aprile 2010 - Sara Schirru

    Vita nel campo

    Una centrale elettrica abbandonata fa da casa a otto famiglie di profughi di guerra. Nessuna azione di tipo sociale è prevista per loro da parte del governo, che preso li sfratterà per vendere la centrale a un’azienda estera. Immagini di giornate condivise.
    11 Immagini
  • Kashitu Village, Zambia. Community school. Foto di Valentina Balbi
    7 gennaio 2010 - Valentina Balbi

    Kashitu Village

    Immagini di bambini della community school, volti di donne, danze...Scorci di vita quotidiana nel kashitu village.
    13 Immagini
  • Itaobim, Brasile. Alle prese con una zucca. Foto di Elisa Franco
    28 agosto 2009 - Elisa Franco

    Attese

    Immagini che colgono "l'attesa": una parola quasi sconosciuta per noi occidentali, dal sapore insolito e a volte frustrante.
    18 Immagini
  • Chalna, Bangladesh. Cadavere in acqua. Foto di Daniele Bagnaresi

    Waterworld

    Un dramma taciuto dai media. Gli effetti del ciclone Aila e le prime operazioni di soccorso della Missione.
    7 Immagini
  • Chalna, Bangladesh. Abitazioni allagate. Foto di Daniele Bagnaresi

    Il ciclone Aila

    Immagini del passaggio devastante del ciclone Aila in Bangladesh
    16 Immagini
  • João Pessoa, Brasile.  Abbraccio attorno al lago. Foto di Massimiliano Gipponi.

    Un fiume di croci

    Una manifestazione nel cuore di João Pessoa vede protagonisti i minori, che scendono nelle strade per difendere i loro diritti.
    10 Immagini
  • Chalna, Bangladesh. Forza. Foto di Daniele Bagnaresi
    Daniele Bagnaresi

    Le custodi della vita

    Donne bengalesi, custodi del tempo e della vita.
    12 Immagini
  • La Paz, Bolivia. Donne in nero. Foto di Gianluca Uda.
    Gianluca Uda

    Donne

    Il sessantotto ed il femminismo da queste parti non sono ancora arrivati. E spesso il gentil sesso è succube di abusi e violenze. Se gli uomini passano innoservati e conservano le loro ore libere a bere birra, le donne appaiono sempre in movimento, ornate con i loro abiti tipici coloniali oppure impacciate nei loro nuovi abiti all’occidentale, ma sempre in fermento. Sono il motore boliviano. Lavorano nei campi, nel mercato, nei cantieri. A volte sono loro che mantengono famiglia e marito. Fiere ed umili sono le donne boliviane.
    8 Immagini
  • Kantolomba, Zambia. Break dalle lezioni. Foto di Valentina Balbi.

    Kantolomba

    I volti che animano i progetti di Kantolomba.
    11 Immagini
  • Astrakhan, Russia. Casette russe.
    Alice Bonavida

    La Russia dai colori nascosti

    Invito in Russia
    8 Immagini
  • Antica bottega di fabbro.
    Marianna Ponticelli e Raffaella della Rovere

    Romania: tra il vecchio e il nuovo

    Particolari di vita quotidiana da un paese in transizione
    13 Immagini
  • San Miguel Ixtahuacan, San Marcos, Guatemala
    18 luglio 2008 - Daniele Volpe

    Frammenti di resistenza quotidiana

    La vita delle comunità Maya del Guatemala.
    8 Immagini
  • Xerxe, Kossovo. Niomëza nella sua casa di Xerxe, alle sue spalle la bandiera dell'Albania.
    Sara Cossu

    Origini e sogni di una ragazza egizi in Kossovo

    10 Immagini
  • Colombo, Sri Lanka. Tempio Seema Malaka. Foto di Cinzia Penati e Valentina Ferraboschi, 2008.
    Cinzia Penati e Valentina Ferraboschi

    Volti di uno stesso Dio

    Fedi e religioni in Sri Lanka
    12 Immagini
  • Abitazioni tipiche turche. I tradizionali battenti in ferro battuto sono diffusi anche in Bosnia Herzegovina.
    Sara Cossu

    Nel Kossovo indipendente una stella parla turco

    I turchi nel nuovo stato indipendente del Kossovo.
    12 Immagini
  • Buon appetito! Vita quotidiana al centro nutrizionale di Ngone, Iringa. Tanzania.
    Simone Ceciliani e Luca Uda

    Ugali quotidiano

    Vita quotidiana al centro nutrizionale di Ngome, Iringa. Tanzania.
    8 Immagini
  • contiene foto in formato 234x60 pixel da non pubblicare nella galleria. operazione colomba
    luca foscoli

    Siti Amici

    contiene foto in formato 234x60 pixel da non pubblicare nella galleria.
    4 Immagini
  • Area n 20: Distretto di Putthalam, sede della scuola visitata
    Cinzia Penati, Casco Bianco a Colombo, Sri Lanka

    Di nuovo a scuola

    Immagini di una giornata a scuola in Sri Lanka.
    16 Immagini
  • Pec-Peja, Kossovo, patriarcato ortodosso. Gennaio 2008.
    Sara Cossu

    I serbi: no all’indipendenza del Kossovo

    Volti e luoghi della memoria storica serba in territorio kossovaro. I serbi rimasti in Kossovo dopo i bombardamenti Nato non dimenticano.
    13 Immagini
  • Kossovo. L'ingresso di un'abitazione, Koloni, Gjakova.
    Sara Cossu e Nadja Rainer

    Visita alla comunità Rom di Koloni

    La comunità Rom di Gjakova dopo l'indipendenza del Kossovo.
    18 Immagini
  • Anusha – Caritas Colombo.
    7 marzo 2008 - Cinzia Penati, Casco Bianco a Colombo, Sri Lanka

    8 marzo in Sri Lanka: sguardi di donna

    Foto in bianco e nero che ritraggono espressioni, sorrisi, imbarazzi. Raccontano di donne con cui Valentina ed io condividiamo la nostra esperienza di Caschi Bianchi in Sri Lanka. Questo è l'omaggio che ho pensato di donare a tutte loro in occasione della Festa della Donna.
    12 Immagini
  • Prizren, Kossovo sabato 16/2/08 - Alcuni Albanesi pronti per i caroselli il giorno prima dell'attesa dichiarazione d'indipendenza.
    25 febbraio 2008 - Enrico Maestri, Casco Bianco a Ferizaj

    17 febbraio 08: Kossovo indipendente

    Grandi festeggiamenti e una nuova bandiera per il Kossovo: l’augurio è che le sei stelle rappresentanti le sei componenti etniche del Paese possano rischiarare insieme le notti del nuovo stato indipendente.
    10 Immagini
  • Con danze, recite, distribuzioni di caramelle e cioccolatini si  festeggia Shen Nikolla/(San Nicola) a Prizren il 6 dicembre, nel salone  parrocchiale.
    11 febbraio 2008 - Sara Cossu

    Una minoranza che vive in salita

    20 Immagini
  • Colombo 4 febbraio 1948: Indipendenza dalla Gran Bretagna -  4 febbraio 2008: Indipendenza dalla Guerra? Magari si potesse arrivare a questo!
    4 febbraio 2008 - Introduzione: Valentina Ferraboschi, foto e didascalie: Cinzia Penati - Caschi Bianchi Caritas

    4 febbraio 2008: 60 anni di indipendenza. E l'indipendenza dalla guerra?

    Auguri Sri Lanka, sessanta volte Auguri per la Pace!
    11 Immagini
  • La casa, rifugio per ogni popolo. Tipica abitazione serba occupata all’indomani della guerra da una famiglia albanese - Prizren.
    Sara Cossu, casco bianco Caritas

    Kossovo: un futuro che corre lungo i fili della modernità e dell'identità albanese

    Politica, cultura, società: immagini da un Paese che cambia.
    41 Immagini
  • Palestina. Spettacolo della scuola di circo palestinese e Clowns without Borders Francia. Campo Rifugiati Al Jalazone (Ramallah), luglio 2007.
    16 settembre 2007 - Federica Battistelli e Lorenza Sebastiani

    Al Jalazone Refugee camp (Ramallah)

    I colori del circo nei campi rifugiati della West Bank, luglio 2007.
    26 Immagini
  • Palestina. Spettacolo della scuola di circo palestinese e Clowns Without Borders Francia, Askar Refugee Camp (Nablus), luglio 2007.
    Federica Battistelli

    Askar e Balata Refugee camp (Nablus)

    I colori del circo nei campi rifugiati della West Bank, luglio 2007.
    20 Immagini
  • Palestina. Spettacolo della scuola di circo palestinese e di Clowns Without Borders Francia a Shu'fat Refugee Camp (Gerusalemme est), luglio 2007.
    16 settembre 2007 - Federica Battistelli e Lorenza Sebastiani

    Shu'fat Refugee camp (Gerusalemme est)

    I colori del circo nei campi rifugiati della West Bank, luglio 2007.
    21 Immagini
  • Anahi Ayala Iacucci

    Disegni sul muro

    Un’occupazione militare può portare via la libertà, la terra, la casa, ma non la mente, i sogni, la fantasia. La security fence israeliana è oggi adornata da graffiti che gridano la vergogna del muro, la vergogna che sta dietro l’ incomunicabilità, la chiusura, la morte di ogni speranza, di tutto ciò che l’uomo non è.
    19 Immagini
  • Foto 1
    Anahi Ayala Iacucci

    La vita per non dimenticare la morte

    Chi uccide un bambino uccide il futuro. Dedicato a coloro chi pensa che la pace si costruisca con la guerra.
    14 Immagini
  • FOTO 1
    Anahi Ayala Iacucci

    Um Salumoneh

    10 Immagini
  • Betlemme, 15 maggio 2007. Apertura dell'esposizione personale di Yousef Katalo.
    Foto di Federica Battistelli

    Apertura mostra di Yousef Katalo

    Betlemme, 15 maggio 2007. Apertura dell'esposizione personale di Yousef Katalo.
    17 Immagini
  • "Good Morning Yaffa" Exhibition, 2006-2007

    Opere di Y. Katalo

    25 Immagini
  • Visione del villaggio Al Numan
    Foto di Lorenza Sebastiani e Federica Battistelli

    Villaggio di Al Numan

    Immagini dal villaggio di Al Numan, Palestina. Aprile 2007
    8 Immagini
  • Albania. Foto di Simone Pasin, casco bianco 2006.
    Simone Pasin

    Albania

    Albania. Foto di Simone Pasin, casco bianco 2006.
    6 Immagini
  • Baba Yetu. Padre Nostro. Foto di Carlo Cassinis, casco bianco 2003.
    Carlo Cassinis

    Nairobi 2003

    Nairobi, Kenya. Foto di Carlo Cassinis, casco bianco 2003.
    13 Immagini
  • Foto di Elena Cavassa, casco bianco in Bangladesh, 2006.

    Intoccabili

    Foto di Elena Cavassa, casco bianco in Bangladesh, 2006.
    5 Immagini
  • Immagini Homepage Antenne di Pace

    Antenne di pace - Immagini Homepage

    Immagini Homepage Antenne di Pace
    2 Immagini
Powered by PhPeace 2.6.36