Gruppi di tematiche

MERDA (Grazie, Pippo)

Secondo Baudo, questo paese di merda non ama lacultura (quella che ci propina lui...)
29 febbraio 2008 - Aldo Vincent

M E R D A (Grazie Pippo) lA VOLPE E L'UVA


Ringrazio pubblicamente il nostro Pippone Nazionale per avermi dato l’opportunità di inserire questo lemma nella mia rubrica.
Parla del deterioramento della televisione, e sbraita perchè quando offri un programma di qualità, questo paese di merda se ne va a cercare la rissa televisiva.
Ho l’impressione che la prostata gli stia dando al cervello, poveraccio.
Fermo restando che il Festival di Sanremo è un prodotto televisivo più che dignitoso, avrei voluto che qualcuno avesse chiesto a Baudo cosa intende per cultura. Perchè se si tratta del Festival che si espande a macchia d’olio per una intera settimana su tutto il palinsesto e oltre (io non so voi, ma sul satellite tra messa in onda, replica e dopofestival, ci sorbiamo otto ore televisive al giorno) con canzonette così così e cantanti che vengono ibernati televisivamente tutto l’anno per ritirarli fuori in occasione del Festival ignorando la realtà musicale italiana che suona nelle cantine di provincia, e affonda le sue radici nel puro folk nazionale, beh, che se la tenga lui questa cultura!

Eppoi, fermo restando la sua capacità quale direttore artistico, ma possibile che non ci sia nella televisione italiana, nessun volto nuovo che lo presenti, e dobbiamo ancora farci ipnotizzare dai Costanzi, Pippibaudi, Piombi, Mirabelle, Fedi, Bongiorni, e compagnia cantante?

Volti nuovi, ma non come il produttore-fidanzato della Tatangelo (non lo nomino per non fargli pubblicità) che grazie a certe amicizie di cui si mormora, di Sanremo in Sanremo ieri stava seduto di fianco a Del Noce a mostrare una carriera oscura e strepitosa...
Non sono questi i volti nuovi di cui abbiamo bisogno.

P.S.
Se la gente dopo quattro ore di diretta non fosse stata assopita sulle comode poltrone, all’esibizione di Eugenio Bennato, sarebbe balzata sulle sedie per acclamarlo come fece a suo tempo con Modugno. Ma tant’è, in quella serata soporifera, pure una perla come la canzone etnica di Bennato, è passata inosservata...

Viva Chiambretti.

Aldo Vincent
GODERE CON LA LINGUA
Viaggio attraverso i neologismi dei nostri quotidiani
(Tu, invece, cos’avevi capito, porcellino?)
http://www.giornalismi.info/aldovincent
http://guide.dada.net/satira/

poi tengo pure un diario di viaggio ad Haiti, dove mi trovo adesso, qui:
http://guide.dada.net/satira/vincent_da_haiti/

Ho tenuto un diario clandestino da Cuba e lo trovi qui:
http://guide.dada.net/satira/vincent_da_cuba/

Per il rimanente dei miei scritti – io pubblico sul Web dal 1997 – la cosa migliore da fare è cliccare “Aldo Vincent” su Google e compariranno 436.000 pagine tra le quali potrai scegliere...

Se mi vuoi scrivere, io sono qui: gelataldoCHIOCCIOLAhotmail.com

Cia’

Aldo Vincent

Powered by PhPeace 2.5.5