Gruppi di tematiche

C.U.L.O.

Veramente, l'articolo dovrebbe intitolarsi: "Buco del..."
2 dicembre 2007 - Aldo Vincent

C U L O
______

Discorso filologico - parte prima
(peccato, perche’ se partiva un po’ piu’ tardi, forse ci andavo anc’hio…)

Dopo i miei post su Kazzo e Gnocca, mi vedo costretto a ricorrere alla Filologia
[Dal greco philología; propr. "amore della parola" e’ il complesso di studi e di ricerche, basato sull'esame di testi, documenti e testimonianze, necessario a inquadrare o comprendere un fenomeno storico, letterario, artistico o ad attribuire la paternità a un'opera d'arte ] per controbattere ad alcuni puristi ( e puritani) che sul loro Forum mi hanno censurato un intervento perche’ ho usato la parola paraculo per definire una persona scaltra ed opportunista. Termine per la verita’ gia’ usato da Pasolini, Dario Fo e Franca Rame, Umberto Eco e Aldo Grasso, senza suscitare scandalo. Ma forse dipende anche da chi le scrive, certe cose.
C’e’ chi puo’ e chi non puo’. Io, evidentemente non puo’.

La polemica si scateno’ con toni da tregenda senza peraltro specificare se ero stato censurato perche’ la parola incriminata conteneva il termine che loro ritenevano osceno ( e allora, non si puo’ nemmeno scrivere Sanculotti, Benfica,
scazzo (e’ di ieri sul Corriere lo scazzo tra Berlusconi e Fini), - da aborrire l’inglese “ridiculous o miraculously oppure il napoletano masculone citato nel teatro di Scarpetta – o che ce l’abbiano proprio con la parte anatomica:

Non cantero' di favolosi Numi
Di oracoli bugiardi; o di feroci
Mentiti eroi le gesta, ed i costumi;
Le gloriose colpe o i casi atroci.
Gli orrori, o i sogni d'una eta' ferina
Non vo' cantar: ma il cul di Carolina.

Che se lodare un cul non sia decente;
Che diro' mai di Quel che lodo' tanto
Parti men belle, e che a noi fur sovente
Cagion funesta di tristezza e pianto?
E sia Cocito di sanguigna urina
Laudabil piu' del cul di Carolina?
Eccetera…

Come certo saprete, io vivacchio della luce riflessa da quattro siti meravigliosi che sono gestiti da Direttori Editoriali o di Testata che io stimo al di sopra della mia capacita' amatoria.
Successe che uno di questi Direttori (che scrivo con la maiuscola per bieca piaggeria), preso da raptus puritano mi censuro’ la parola "buco del culo".
Erano i tempi in cui Weisemberg per farci entrare in Europa voleva imporci un adeguamento strutturale ed io mi ero permesso, in nome di un’identita' nazionale che rivendico (e per il quale passavo per fascista), di usare l'ermeneutica per spiegare l'adeguamento strutturale, e dicevo che l'Europa aveva una supposta alta un metro e col diametro di un obice e si aspettava che noi compissimo l'adeguamento strutturale al nostro buco del culo.
Ora sapete bene che io, una volta liberate nella Rete le mie parole, non ho piu' alcun legame con esse tanto da non considerarle nemmeno piu' mie, pero’ quella censura al culo mi bruciava (solo la censura, in verita’) perche’ davanti ad esso si erano chinate menti e penne eccelse gia' prima di me (Egli ha un guarnacchino indosso che non gli cuopre il culo - Machiavelli / Ed elli avea del cul fatto trombetta - Dante ) ed io stesso, - scusate l'accostamento - avevo piu' volte scritto interventi intitolati "Facce come il culo" che mi erano stati pubblicati DA TUTTI senza alcuna censura.
Allora mi sono chiesto e ancora mi chiedo:
Ma se culo si' e buco del culo no, cosa mai ci sara' di osceno nella parola
" buco del" ?

Boh

BIBLIOGRAFIA (si fa per dire…)

CULO.DOC
Era un file di Paolo Hendel dove ci metteva tutte le sue cosine piu' carine.
Ma Ahime’ Hendel non e’ proprio una testimonianza raccomandabile…

Dal “Manuale del Confessore”
Per meglio confessare di A. Chanson edizione Edizioni Paoline
Imprimatur 20 Aprile 1956
a Pag 418 cap.745b
“Inchoare copulam in vase praepostero
…in casu necessitatis nullum est peccatum sed cum intentionem eam in vagina consummandi…”
Quindi non e’ peccato cominciare la copula dal dietro se c’e’ l’intenzione di terminare secondo Santa Madre Chiesa Romana Apostolica

Pag. 410 cap. “De situ”
“Multi sunt situ innaturales: cum muliere incumbente, aut a latere, aut stando vel sedendo, aut a tergo more animalium. Justa casua accedente dummodo copula perfici possit et quamvis aliquid seminis deperdatur, erit licitum”

Tutto a posto quindi, anche se, data la posizione, si disperdera’ un poco di seme. Come avete visto, pure la Santa Madre Chiesa parla di culo anche se non lo nomina mai…

Tra le fortune che ghe xe a sto mondo,
La piu’ bella fortuna, a mi me par,
Che la sia quella, co se puol trovar
Una donna che gabbia el culo tondo.

Un culo che sia fatto a mappamondo
El val tanto oro che se puol pagar,
E quando che s'el possa buzarar
El xe un paese che no ghe’ 'l secondo.
(Giorgio Baffo – Poesie)

“Mah, per la noia della fica basta già Moravia. E la letteratura del culo è solo settoriale, come i libri sulle barche, sul Molise, sui funghi”.
(da “FRATELLI D’ITALIA” di Alberto Arbasino - Adelphi)

: -Resteremo ricchi? Lo diventeremo ancora di più? O qui si rischiano le pezze al culo?" Punto e amen. (Oriana Fallah)

Ch'io per me nella potta, in culo ho il foco (Aretino, Sonetti lussuriosi)

Guardando il cielo stellato ho pensato che magari morrò anch'io in Mesopotamia, e che non me ne importa un baffo, tutto fa parte di un gigantesco divertente minestrone cosmico, e tanto vale affidarsi al vento, a questa brezza fresca da occidente e al tepore della Terra che mi riscalda il culo. L'indispensabile culo che, finora, mi ha sempre accompagnato.
(Il fin troppo presto dimenticato Lorenzo Baldoni – Parole al vento)

La vita e' una tempesta, ma prenderla nel culo e' un lampo. (Beppe Grillo)

che noi senza perdere neanche una guerra
potremmo un giorno trovarci col culo per terra.
(Giorgio Gaber)

Marcos:
per fare la rivoluzione ci vuole carisma, ma un po’ di culo non guasta.

Sotto il culo della rana
Tibor Fischer. Mondadadori, L. 12.000
Essere sotto il culo della rana in fondo ad una miniera di carbone è un detto ungherese che allude a condizioni di sfortuna vicine al limite della sopportazione. In effetti, pur considerando lo sguardo spesso sarcastico del narratore, non ce la sentiamo di ritenerlo un'espressione esagerata. Quanto al libro, invece, avalliamo il giudizio di Salman Rushdie: è un capolavoro delicato e tragicomico.

Antonella Lattanzi - Col culo scomodo –
Non tutti i piercing riescono col buco (Coniglio Editore, 2004)

Tromba di culo sanità di corpo. Se non avessi il cul sarei già morto! ...
(Proverbio italiano)

CULO E CAMICIA
Film anno 1981
Regia
PASQUALE FESTA CAMPANILE

The Face di culo: la "tragedia lounge" di Giuseppe Genna
Chiude The Face e per me è una gioia. La rivista templare della cultura fighetta anni Ottanta e Novanta nun ja fa più. Godo: ( articolo su Aprile 2004)

Hotel a Culo, Belgio
siete qui: Home > Belgio > Culo. Cerca hotel in/a Culo. Destinazione e date
Ao nei pressi di Culo. map thumbnail • Visualizza mappa. Città ...
www.bookings.be/place/be-1956472. it.html?aid=304665;label=Zero-be-Culo-en - 37k -
(Localita’ turistica reclamizzata su Google)

Culo 2 Culo 3

Culo 4 Culo 5

Powered by PhPeace 2.5.5