Gruppi di tematiche

Cassate - lettera V

V
VACCA AUGUSTA
Dopo un par d’anni a far danni, ecco che quei due gentleman di Tirso e Raggio, si spartiscono la Vacca, ovvero l’eredita’ lasciata dalla contessa. Ma la storia non è finita, purtroppo.
L’anno 2002 si è dimostrato ultra horribilis per tutti: abbiamo avuto i polli alla diossina e la mucca pazza, il pesce al mercurio e la Vacca annegata. Adesso ci sono questi Agnelli fritti…

VALDASTICO (Vicenza)
Le guardie del Corpo Forestale dello Stato hanno arrestato il piromane che aveva incendiato il vicentino: e' il caposquadra del volontariato di Protezione Civile Antincendi Boschivi

VALENTINO
Venire dietro il Valentino era un appuntamento romantico a Torino d'antan ma poi e' diventata concorrenza sleale nei confronti dello stilista con la faccia da cult che in un momento di sconforto ha venduto tutto prima di ritirarsi a vita privata dove continuera' a maneggiare, a far crescere ed a badare ai suoi casi, abbia stillato una lacrima al momento della firma del contratto di cessione.
Accidenti, una lacrima per 540 miliardi. Pero' era griffata!

HUYNH VAN GAT
aveva abilmente contraffatto un pezzo di ferro con grasso e vernice, spacciandolo per prezioso bronzo nero. Venduto a tre uomini d'affari, ci aveva ricavato 64mila dollari. In banconote false.
Sono stati tutti condannati per truffa doppia. Cioe' una condanna al quadrato.

VELTRON’S
Durante il Congress del famoso “I care” (Ghe pensi mi ) tenuto a Littlebull (Torino) mentre i delegati cantavano con Sting (la stangata) “Blu flag will by a triumph (bandiera rossa la trionfera’) e’ intervenuta una delegazione di “Is have a pine tree “ ( Ciampino ) e una di “Pope’s rock” (Roccadipapa) per dire che il blu della bandiera rossa “It doesn't enter a dick there ( Non c'entra un cazzo ) e che “ The soul of your best dead relatives “ ( L'anima de li mejo mortacci tua ) a loro non glie ne frega niente di Kennedy ma che il posto di lavoro non si tocca altrimenti “ Who has been seen, has been seen “ ( Chi s'è visto s'è visto ) e “ Which God taxi driver! ( Che dio t'assista ) Veltrons a poi ripreso la parola per dire che nessuno di loro ha intenzione di toccare il posto di lavoro che a loro ci fa pure schifo.

MARCELLO VENEZIANI
Si diceva che con l’avvento delle destre potra’ finalmente emergere anche il pensiero intellettuale di destra. Sto aspettando e ho solo notato che hanno rispolverato Celine, hanno pubblicato una Storia di Mussolini, e nello spettacolo leggero tentano di imporre Buzzanca, Barbareschi e il Bagaglino. Poca roba, per il momento. Sul piano degli intellettuali, via quelli di sinistra e avanti al centro!
alla radio ho sentito un intervento del politologo Marcello Veneziani, mentre sul satellite ho visto una lezione del filosofo Marcello Veneziani, che e’ intervenuto da Vespa come Esperto Mediorientale, e da Santoro come giornalista di destra. Adesso e’ nel Cd’A della Rai. Sto facendo confusione. Signori della destra, non potreste fornire questo Marcello Veneziani di una serie di cappelli da indossare quando interviene in televisione? Basterebbe cambiargli la foggia o il colore del cappello come quelli universitari, e la gente capirebbe subito con chi ha a che fare!
Per favore.

VERCURAGO ( Lecco)
Famosa per essere la sede della televisione privata Telelecco (chiusa per scandalosa pornografia ) e’ anche il luogo dove si svolge l’annuale Gara per divoratori di spaghetti che nel 1988 fu vinta da Natalino Carenini che in soli 20 secondi ingurgito’ 400 gr. di vermicelli senza l’aiuto ne’ delle mani ne’ tantomeno di una forchetta. (Machissenefotte)

VERNAL
Cittadina degli USA la cui banca e’ stata interamente costruita nel 1916 con il materiale spedito per posta in casse da 22,5 kg. Da Salt Lake City, localita’ distante quasi 700 Km. (Machissenefotte)

VITEBSK
Citta’ della bielorussia dove sono state avviate le trattative da un mercante d’arte israeliano per l’acquisto della casa natale di Marc Chagall, che egli intende far smontare per ricostruirla nei pressi di Tel Aviv dove istituira’ un Museo. (Machissenefotte)

VERBALE:
«Era un giorno di pioggia, facevamo il gioco del piattino, termine che conosco poco perche' era la prima volta che vedevo cose del genere. Uscirono Bolsena, Viterbo e Gradoli. Nessuno ci ha badato: poi in un atlante abbiamo visto che esiste il paese di Gradoli. Abbiamo chiesto se qualcuno ne sapeva qualcosa e visto che nessuno ne sapeva niente, ho ritenuto mio dovere, anche a costo di sembrare ridicolo, come mi sento in questo momento, di riferire la cosa. Se non ci fosse stato quel nome sulla carta geografica, oppure se fosse stato Mantova o New York, nessuno avrebbe riferito. Il fatto e' che il nome era sconosciuto, e allora ho riferito immediatamente»»
Con queste parole, il 10 giugno del 1981, davanti alla Commissione Moro, Romano Prodi rievoca la seduta spiritica che si svolse nell'aprile del '78 nel casa di campagna di amici.
Ma dopo tanti anni, quando non e' stato ancora chiarito se fu fatto
tutto il possibile per salvare Moro, Galloni mette in dubbio la ricostruzione fatta in Parlamento (nell'81, davanti alla Commissione
Moro) da Romano Prodi che ha sempre detto di aver riferito
personalmente a Umberto Gavina, che riferi' a Zaccagnini, che riferi' a Cossiga allora Ministro degli Interni..
«Fu Paolo Prodi, allora professore all'Universita' di Trento, a venire da noi durante i 55 giorni per riferire della segnalazione». La ricostruzione di Galloni e' questa.
Ma nel giro di poche ore arrivo' la secca smentita di Paolo Prodi:
«Non solo non e' vero ma non ci sono nemmeno gli appigli per una
veridicita'. Si tratta di un'invenzione assoluta, forse Galloni fa
confusione». Va avanti il fratello del presidente del Consiglio: «Della seduta spiritica seppi da Romano, qualche giorno dopo che era stata fatta. Lo andai a trovare e lui mi fece il racconto con molta tranquillita'...
Sono passati vent'anni ma quella seduta spiritica non ha mai convinto nessuno. Lo stesso Belzebu'-Andreotti ha recentemente deposto davanti alla commissione stragi sussurrando alla sua maniera: «Non credo allo spiritismo»
E allora, Romano, via un bel gesto di coraggio. Lo so chi il coraggio non ce l'ha non e' che possa farselo venire, ma sono passati tanti anni e non c'e' piu' nessuno da proteggere e non c'e' piu' niente di cui vergognarsi.
Sta ripartendo con il suo Settebello per un'altra delle sue campagne elettorali in cui predichera' lealta' e sincerita'. E allora, faccia uno sforzo e dica agli italiani quello che si aspettano che lei dica da vent'anni: Che la spiata le venne da alcuni componenti di Autonomia di Bologna.
La smetta di prenderci in giro con gli spiriti e con i medium, altrimenti, come faremo a darle il prossimo voto?

VELINA
Nata come prodotto artigianale di un Orefice, si e' trasformata con il tempo in un bieco sostantivo, e poi in quattro vispe gambette impiegate per ornare il nulla giornalistico in cui si e' ormai ridotta "Striscia la notizia". Il segnale e' inequivocabile, anche se imbarazzante: ormai ridono piu' i conduttori dei fruitori di quelle pseudo notizie che ormai da tempo hanno dato il meglio di se'.
“E tu, piccina, cosa mai vorrai fare da grande?”
"La velina" dice la nutellosa ormai scafata, che ha capito che bastera' sculettare per poco meno di un minuto ogni sera, per raggiungere fama e fortuna.
“Ma accidenti a te, non potresti drogarti come le altre?”

Ma non e' tutto oro quello che luce. Ogni tanto qualcuna, improvvisamente, sparisce.
Si parla di misteriosa malattia, per stendere un velo pietoso sugli incidenti sul lavoro di cui questa categoria, insieme con quella delle vallette, delle attrici e delle modelle alle prime armi incorrono sovente.
Si parla di un virus, di un germe infettivo che verrebbe trasmesso per via sessuale e che dopo iniziali vomiti e mancamenti, costringe la povera all'inattività per qualche mese con gonfiori e sani appetiti, per sgravidare poi in una clinica appartata da dove le imperiture, ricominceranno una piu' fulgida anche se meno folgorante carriera.
Perche' se una volta davanti al successo di una bellona ci si chiedeva cosa c'era sotto e poi ci si e' chiesto cosa si nascondesse dietro, ora basterà sapere chi le si mette sopra, perché è chiaro ormai che queste drude vanno in video non certo per quello che hanno in mezzo alle orecchie!
"Ma non rivelero' mai il nome del padre! " esclamerà la druda, ma voi non vi preoccupate: Se non vuole dire il nome del padre, e' perche' nel trambusto, proprio non se lo ricorda!

VIAGRA PROZAC
Sembra una bestemmia in Polacco e invece per un momento e' sembrata la scoperta del secolo. Ma solo per un momento, perche' appena cominciati gli effetti collaterali come il pisello tutto blu, o quel signore che lo aveva ingerito senza acqua e gli era diventato il collo tutto duro, allora si e' pensato bene di prendere qualche precauzione. Ma non Guglielmo Cancelli, che in americano si legge Bill Gates, che si e' buttato nel business e ha scalato con la sua finanziaria la societa' produttrice, scatenando una delle piu' grosse erezioni borsistiche della storia del capitalismo, tanto che la Microsoft ha dovuto essere rifondata e adesso si chiama Macrohard. Non contento sta preparando una versione per Windows.6, dove si pensa riuscira' ad ottenere la riproduzione automatica di tutti i programmi soft della prossima generazione.
Papa permettendo.

VIAGRA
Hai sentito? Sembra che il Viagra faccia passare le vertigini.
Che bello! Potremo finalmente andare a scopare sul Monte Bianco!
( Mi hanno detto che e’ pieno di detriti)

VINCENT VILSTEREN,
direttore del Drents Museum, nella provincia di Drenthe ha chiesto in prestito agli olandesi i contraccettivi fatti di intestino di pesce e di altri animali, che furono scoperti nel 1985 durante gli scavi del castello medievale di Dudley per la mostra “100 mila anni di sesso”. Si tratta di cinque, delicatissimi, preservativi; i più antichi del mondo, che pare siano stati buttati nel water (o qualunque cosa ci fosse all’epoca) intorno al 1646…

ALFREDO VITALE
è un rapinatore. Si presenta allo sportello della BNL di via Cimarosa e armato di un coltellino per le unghie rapina 15 milioni inforca il motorino e scappa. A Piazzale Brescia ha un incidente stradale, ma si rialza e riparte infila il tunnel di Lima, blocca i convogli, attraversa Corso Buenos Aires e viene investito. Si tira su e scappa fino a Porta Venezia dove la polizia lo blocca.
“Di chi sono questi soldi?” Sono miei dice lui e lo conferma un passante che dice di essere suo parente. I poliziotti lo scortano al posto di polizia, fanno un verbale e lo lasciano andare con il sacchetto dei soldi. Poi, informati della rapina e riconosciuto il Vitale come autore, lo vanno a prendere a casa, ma lui non ha piuà i soldi percheà dice che il testimone che ha detto di essere un suo parente, lo ha aspettato fuori dal posto di polizia, gli ha dato una battuta della Madonna e lo ha rapinato del malloppo. Ma vi sembra un storia di malavita milanese, questa?
La Vanoni si rivolterà nella tomba.

VIOLENZA IN TV
Sotto accusa i cartoni animati giapponesi con la loro aggressivita’. Andiamo a dormire tranquilli se invece in televisione danno un film di Walt Disney, perche’ si sa, quelli sono cartoni dei buoni sentimenti, quello che ai genitori piacerebbe che ai figli piacesse.
Vi elenco qualche finale disneyano:
Colpo di spada: la Fata Malefica della Bella Addormentata, in sembianze di drago.
Esplosivi: l' unno Shan-iu viene spedito da Mulan, legato a un razzo, dritto in un deposito di fuochi artificiali.
Fulmine e frana: la strega di Biancaneve a causa del fulmine cade da un dirupo e viene schiacciata da un masso
Sbranamento: Scar, l' usurpatore del Re Leone, viene divorato dai suoi ex tirapiedi, le iene.
Impiccagione: il cacciatore Clayton, in Tarzan, resta appeso per il collo a una liana a seguito di una caduta dal ramo sul quale stava duellando con l' eroe.
Sfracellamento e annegamento: la leonessa Zira ne Il Re Leone 2 cade da un burrone in un fiume.
Sfracellamento e ustioni: Frollo, nel Gobbo di Notre Dame, cade nelle fiamme dall’alto della cattedrale.
Smembramento: Hopper, la cavalletta di Bug's Life, e' data in pasto da un passero ai suoi passerotti.
Sventramento: Ursula, la Strega del Mare della Sirenetta, e' speronata da un bompresso.
Volo da cascata: McLeach in Bianca e Bernie nella terra dei canguri.
Buonanotte.

VOLTAGABBANA
Bondi, ex dirigente comunista, sindaco comunista, passato senza l’ombra di un dubbio nelle file del Cavaliere, che adesso vorrebbe celebrare una Festa della Liberazione dal Comunismo.
Libero di farlo, ma perche’ rompe i coglioni a noi?

Powered by PhPeace 2.5.5