Gruppi di tematiche

Furore, di nome e di fatto.

15 maggio 2010 - Aldo Vincent


nani

E' un piccolo Comune della Costiera amalfitana dove il sindaco Raffaele Ferraioli ha emanato un'ordinanza apposita per far rimuovere i nani in gesso o terracotta nei giardini o vialetti privati per "alterazione dell'ambiente naturale" cioè deturpano il paesaggio.

Nel grande marasma che ci sta coinvolgendo tutti, segnalo questa piccolissima notizia perchè è la sineddoche (una parte per il tutto) di come si deteriorano i rapporti con le minoranze. Cominciammo con la satira (me compreso) ridicolizzando i nanetti dei giardini, poi nacquero gruppi per la liberazione degli stessi, poi la cosa montò fino ad arrivare alla persecuzione in atto.
Io non ci sto! Perchè di questo passo, se perseguitiamo i brutti, poi dove andranno ad abitare Calderoli, Bossi, Gasparri?
Basta, mi pento e faccio pubblica ammenda, anzi, spezzo una gamba in favore dei nanetti da giardino.
NANO LIBERO! LASCIATELO AL SUO POSTO, ANCHE SE FA SCHIFO!
(Speriamo che non confondano questa mia legittima presa di posizione con una difesa di $ilvio...)

  scajola

http://aldoelestorietese.dilucide.com

Powered by PhPeace 2.5.5