Gruppi di tematiche

Le TRE facce di una stessa medaglia... (ehehehe)

28 marzo 2010 - Aldo Vincent

 POLEMICHE POST-FEMMINISTE, OPPURE C'E' DELL'ALTRO?

Infuria la polemica sul Web a proposito di un articolo, questo:

DONNE GUAIO SENZA SOLUZIONE di Massimo Fini
http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2462978&yy=2010&mm=03&dd=27&title=donne_guaio_senza_soluzione  

a cui ha risposto:

UOMINI, IL BUIO OLTRE LA SIEPE di Silvia Truzzi
http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2463205&yy=2010&mm=03&dd=28&title=uomini_il_buio_oltre_la_siepe  
....................................

Lo stesso giorno, un'analisi di Bifo che paragona l'antifemminismo del Duce a quello di Berlusconi...

"
La femminilità dell'autopercezione italiana è in gioco, nel caso di Mussolini come nel caso di Berlusconi. Mussolini e i giovani futuristi del 1909 volevano sottomettere disprezzandolo il corpo della donna (e il corpo sociale in quanto sottomesso e femminile). Berlusconi e la classe di lunpen che lo circonda vuole sporcare il corpo della donna, sottometterlo all'autodisprezzo cinico, sentimento prevalente e vincente della classe dirigente del semiocapitalismo barocco.
Le regole che i legalisti rivendicano sono decaduti nella cultura e nel lavoro. Occorre liberare la società dal legalismo, perché la società cominci a non rispettare le regole del semiocapitale, a essere autonoma nella post-legalità che il Semiocapitale ha istituito. Ciò che occorre alla società è la forza per non rispettare le regole non scritte che il capitalismo ha imposto, e per affermare un altro modo di vita, una nuova solidarietà del lavoro. Allora, nel campo senza regole del semiocapitalismo, la società potrà affermare i suoi bisogni e soprattutto le sue potenzialità. Difendere la legge diviene un lavoro risibile, quando il potere dichiara ogni giorno nei fatti che quelle regole non contano più niente. Solo a partire dall'abbandono di ogni illusione legalista sarà possible creare autonomia sociale, essere all'altezza (o se si preferisce alla bassezza) della sfida che il semiocapitale ha lanciato.

Franco Berardi "Bifo"
Fonte: www.ilmanifesto.it


(continua...)

 ALDO VINCENT
http://aldoelestorietese.dilucide.com

Powered by PhPeace 2.5.5