Gruppi di tematiche

Le notizie viste dal didietro

4 febbraio 2010 - Aldo Vincent

  bei culi

HAITI, TUTTO BENE:
Piano piano scompaiono le notizie da Haiti, i giornali li fanno (giustamente) scorrere in basso fino a che spariranno, i bloggers che si erano precipitati in soccorso sono rientrati e riempiono le loro pagine Web di ricordi, qualche inviato della televisione per giustificare la costosa trasferta fa ancora qualche reportage di colore, fanno letteratura, poesia, altri continuano a raccogliere fondi su cui le varie carte di credito mettono costosi "pizzi" e si va via cosi'.

Le notiZie, quelle vere, latitano: la Croce Rossa parla di duecentomila morti, alcuni politici dell'opposizione reclamano la caduta del presidente inetto, guardie private sparano a bruciapelo a disperati che tentano di assaltare i supermercati, la notte squadre del terrore imperversano in una città senza luce, acqua e cibo sono distribuiti con buoni che chissà com'è vanno finire sempre a quelli, nelle estreme periferie del paese non è ancora arrivata una beata fava di niente, gli americanì hanno ormai preso possesso dell'isola, Venezuela, Nicaragua, Francia Svizzera, Bolivia hanno presentato proteste ufficiali contro gli USA che di fatto hanno il monopolio delle azioni di soccorso nel paese, ma non fanno nulla. Noi, per carità mica protestiamo, eppure la nostra portaerei (in realtà sarebbe una porta elicotteri) attrezzata per gli aiuti e partiti con tutta la pompa larussiana, non è potuta entrare in Haiti ed è alla fonda in acque di Santo Domingo in attesa di chissà che...

Insomma, tranquilli, da Haiti, tutto va bene.

 

 

"La gente non ha cibo perché le persone che hanno i buoni li mettono in vendita". E' l'amara considerazione di Jimmy, uno dei tanti haitiani che ha trovato rifugio, dopo il terremoto del 12 gennaio scorso, in un campo a Port au Prince, dove la fame si è trasformata in rabbia. Le Nazioni Unite hanno introdotto il sistema dei buoni per evitare che i più giovani avessero il sopravvento su tutti gli altri nella calca durante la distribuzione. Il sistema ha funzionato ma ha anche scatenato l'avidità di molti: i terremotati hanno manifestato contro i funzionari locali accusati di chiedere doni e denaro in cambio dei buoni.

http://www.lastampa.it/multimedia/multimedia.asp?IDmsezione=10&IDalbum=23910&tipo=VIDEO

 

 

SE AVETE DIECI MINUTI LEGGETEVI QUESTO, E FORSE CAPIRETE PURE VOI...

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=6732&mode=&order=0&thold=0

 

 

 

 

UNA BELLISSIMA NOTIZIA

L'illuminato editore Mario Guaraldi mi ha fatto una sorpresa e ha messo on line il mio libro sul McLuhan e la comunicazione di massa.

Potete scaricarlo gratis in PDF qui:

http://www.guaraldi.it/scheda.php?lang=it&id=672&type=tit

 

Tutti i lavori sono perfezionabili, pertanto sarei grato a chiunque DOPO AVERLO LETTO mi inviasse i suoi suggerimenti

Powered by PhPeace 2.5.5