Gruppi di tematiche

Una notte di fuoco e di paura

30 giugno 2009 - Aldo Vincent

Dopo l'Abruzzo, è successo ancora: mentre dormivate, grazie alla scansione di sei ore che ho sul nostro Paese, ho scoperto sul Web la notizia della terribile esplosione di Viareggio e sono andato a cercare come collegarmi e diffondere le notizie.
Mentre ADN Kronos e il Corriere dormivano, Repubblica, ANSA, Youtube e Televersilia, mettevano on line piccoli tasselli di notizie che man mano formavano la dimensione del fatto. OK Notizie di Alice faceva da grancassa e da lì partivano tutti quelli che volevano saperne di piu', forse pure qualche professionista, chissà.

Ricordo una notte che risalivo il fiume Gambia, incontrai un uomo con una radiolina all'orecchio. Ascoltai ed era radio Senegal, in francese, mentre il Gambia non aveva una radio nazionale (in inglese). "Conosci il francese?" Gli chiesi. No, fu la risposta, ma sono notizie. Mi colpì l'intelligenza di quell'uomo che pur non capendo il contenuto del messaggio, si prestava ad essere un punto della rete.
La stessa sensazione l'ho avuta io stanotte: un punto della Rete. Per capire innanzi tutto che gran popolo di cittadini sono i Viareggini: senza grida, senza correre, tutti in strada ad aiutare, le autorità in mezzo alla gente, niente panico, tutto apparentemente sotto il controllo di efficienti agenti preposti alla sicurezza collettiva.
Con queste persone, con questi italiani, credo proprio che potremmo farcela.

Poi, buoni ultimi ecco arrivare RAINEWS 24. Ultimi non per inerzia, ma perché si tratta di una corazzata Ammiraglia, e con i suoi potenti mezzi si muove lentamente ma inesorabilmente. Infatti, quando ho trovato on line i loro filmati precisi e ben montati, i commenti mirati, le interviste perfette, ho capito che erano "arrivati i nostri" come nei vecchi film Western.
E sono andato a dormire.

http://aldoelestorietese.dilucide.com

 

Powered by PhPeace 2.5.5