Gruppi di tematiche

I giornalisti juke-box

quelli che gli metti una moneta in quel posto e cantano la canzone che piace al cliente...
1 aprile 2009 - Aldo Vincent

I Barbari e la comunicazione

Ripetiamo alcuni punti della nostra riflessione perché non fanno mai male. Innanzi tutto le invenzioni tecnologiche sono protesi delle nostre capacità, la gru delle braccia, la ruota dei piedi, le armi del pugno e dei denti, eccetera. I media sono estensioni dei nostri sensi e vanno intesi come protesi fuorché il computer e Internet che essendo estensioni del nostro cervello si espandono in un "campo" come quello magnetico, elettrico, e così via.

Ogni media che si affaccia sul mercato inizia con la forma di altri media, ne contiene altri ancora e si sviluppa in un modo non previsto.

La luce è un medium purissimo in quanto ha senso quando ne contiene altri: modifica la nostra vita cancellando le differenze tra il giorno e la notte, permette un'operazione chirurgica o una partita di calcio a qualsiasi ora, annulla il tempo e lo spazio con il Web ecc.

 

L'automobile comparve nella forma del carro che voleva sostituire, l'aeroplano nasce dalla tecnologica delle biciclette, il telegrafo serviva per avvertire i capistazione dell'arrivo del treno, poi a questa notizia si aggiunsero dati meteorologici pubblicati dai giornali, quindi notizie tra privati, la radio e via così.

 

Succede però che quando un medium si sviluppa eccessivamente, diciamo così si scalda, entra in crisi e capovolge la sua funzione. È successo con le automobili che facevano risparmiare tempo per andare al lavoro e che ora in un eccesso di produzione, intasano le vie cittadine, non si sa più dove parcheggiarle, e obbligano a spendere un tempo improduttivo spostandosi per raggiungere il luogo di lavoro. Allo stesso tempo le strade (che sono un medium) ...   (continua nei documenti)

fini salame

Allegati

Powered by PhPeace 2.5.5