Gruppi di tematiche

PREMESSA

27 gennaio 2009 - Aldo Vincent

 

INFALLIBILI

Calano le presenze dal papa alle udienze del mercoledì (ci ho già scritto sopra) ma si sono aperte le cateratte e piovono suore e frati sui Forum più frequentati del Web per diffondere la voce della Chiesa.

Loro poveracci sono convinti di diffondere la parola di Cristo ma forse non sanno che invece stanno facendo propaganda secondo gli scritti di Paolo e le Scritture scelte dal Concilio di Nicea.
Transeat.

 

Al contempo i cardinali & vescovi, come un branco di lupi sul gregge, si sono scatenati per riportare usi e costumi secondo le desiderata del loro principale che non è, badate bene, il Principale, ma uno che (stra)parla in Suo nome. D’altra parte se quel gruppo di privilegiati ha deciso di farsi comandare da un teologo, una ragione ci dev’essere, ma allora, visto che il papa sarebbe (secondo lui) infallibile. come si conciliano, per esempio,  affermazioni del genere:

 

Durante il suo viaggio a NEW YORK:
«I rapidi cambiamenti che avvengono nel mondo presentano segni molesti di frammentazione e di ripiegamento nell’ individualismo».
«l’impiego sempre più esteso dell’elettronica nel mondo delle comunicazioni ha paradossalmente comportato un aumento dell’isolamento.
Molti, soprattutto giovani  cercano per questa ragione forme più autentiche di comunità».

 

E L’ALTRO GIORNO:

Chiesa sempre più hi-tech:
il Papa sbarca anche su Google

Simpatie vaticane per le nuove tecnologie: sono "un vero dono di Dio". "Gli aspetti negativi fanno parte della vita". Invito a superare il divario digitale Mentre nello spazio virtuale di Internet stanno sorgendo reti digitali «che possono facilitare forme di cooperazione fra i popoli» rimane alto il rischio che i nuovi strumenti di comunicazione restino appannaggio della parte più ricca del Pianeta ed escluda i Paesi poveri e più emarginati.

 

INSOMMA: per farla breve: il pastore tedesco si contraddice?

 

 

  papa rock star

 

 

Allegati

Powered by PhPeace 2.5.5