Gruppi di tematiche

La Betancourt e la ministra...

storie di donne e di...
4 luglio 2008 - Aldo Vincent

FRESCA COME UNA ROSA ministra


Ci hanno sbomballato i maroni per mesi con la Betancourt in fin di vita, poi misteriosamente riappare fresca come una rosa, con la pelle tesa e idratata, pallida come sempre ma radiosa.
Misteri dell’immagine televisiva che mentiva quando ce la mostro’ agonizzante o mente oggi che ce la presenta in piena forma.
Mah.

Eppoi la misteriosa liberazione ingannando le FARC con un elicottero!! (Ma quando kazzomai hanno avuto un elicottero, quelli?) e le menzogne, e l’altra sua amica liberata dopo anni di torture ma ci aveva avuto un figlio illegittimo, ed ora Alvaro Uribe che libera la peggiore e piu’ grande nemica di lui e della sua politica…
…e i tre “contractors” americani spariti durante il percorso e mai arrivati a destinazione…

Domande, domande, domande.
Certo noi filosofi che non crediamo a nulla, non abbiamo vita facile.

LA SPADA DI DAMOCLE
Prova di forza tra Berlusconi, il Colle e la Magistratura, mentre il Paese boccheggia e vede il suo destino appeso ad un pompino…

http://img352.imageshack.us/img352/6212/ministrogl2.jpg

LA MIRACOLOSA AUTO DI CARLO
Trattasi dell’Aston Martin che la Regina d’Inghilterra regalo’ al figlio e che andrebbe a vino bianco e formaggio invece che a benzina.
Ci vogliono tre litri di vino e un tocco di formaggio per fargli percorrere un kilometro.
Non vedo dove sia il miracolo: mio nonno consumava molto di meno.

ALDO VINCENT
GODERE CON LA LINGUA
Viaggio attraverso i neologismi dei nostri quotidiani
(Tu, invece, cos’avevi capito, porcellino?)
http://www.giornalismi.info/aldovincent
http://guide.dada.net/satira/

Le vignette sono qui (speriamo):
http://www.flickr.com/photos/26199738@N04/?saved=1

LE TRIBU INDIANE
Alcune volte viene da ridere, altre volte – quando il Corriere mette l’opinione di emeriti coglioni che hanno solo il merito di essere famosi – mi preoccupo.
Ieri per esempio, a commentare l’iniqua iniziativa di prendere le impronte ai Rom, mette un titolo a cinque colonne: “Copiamo dalle riserve-modello degli indiani” per evidenziare l’opinione di Ermanno Olmi che riferendosi ai pellerosse e al genocidio compiuto dai bianchi per accaparrarsi le terre del West, lo indica come modello da seguire.

Ma, mi chiedo io, ci sara’ un giornalista che sara’ andato a vedere qualcuna di queste riserve oltre che passeggiare per Manhattan?
Ci sara’ qualcuno che è andato a vedere questi recinti di filo spinato dentro cui i bianchi hanno costruito case disabitate e circondate da roulottes perche’ gli indiani non sopportano le mura quadrate che ricordano loro le prigioni dei bianchi?

Ci sara’ qualcuno che è andato non dico a leggersi la storia, ma almeno le cronache delle recenti sommosse di questi infelici che hanno visto calpestati i loro diritti e sono costretti a vivere nel degrado piu’ assoluto?

E vogliamo prendere questa soluzione vergognosa come modello per sistemare i Rom?
Roba da matti

FAMIGLIA CRISTIANA ATTACCA MARONI
Certo mi rendo conto che avere tutta una famiglia -cristiana per giunta - attaccata ai maroni non dev’essere piacevole, ma la domanda è un’altra: e perche’ non una famiglia Rom o islamica, visto tutto quello che gli combinano quelli della Lega?
Boh

E SE I TEDESCHI SCHEDASSERO GLI ITALIANI?
Si chiedeva ieri un esimio giornalista del corriere, e la domanda in fondo era e se gli altri prendessero a noi le impronte digitali?
Cascano le braccia nell’Era di Internet con questi culi di pietra che scaldano i loro scranni e non si curano nemmeno di fare una ricerca su Google, perche’ le impronte digitali ce le prendono eccome!
Andate in Grecia o in Portogallo, anche se cittadini europèi e chiedete la residenza, vi prenderanno le impronte di tutti e due i palmi delle mani!

E le prendevano in Svizzera con il prelievo del sangue perche’ temevano che andassimo ad impestare le loro vacche. Ricordo a Briga, andavo sul Rapido verso Ginevra ed ero vestito come un figurino. Videro il contratto di lavoro e mi fecero scendere, poi in fila al freddo e a torso nudo ci misero davanti ad una baracca che pareva quella dei campi di concentramento.
Un’infermiera di lingua tedesca passo’ e con una matita a cera (non c’erano ancora i pennarelli) mi scrisse un otto sul palmo della mano e sulla spalla destra.
- Scusi, signora – le gridai dietro in perfetto tedesco imparato a Francoforte sul Meno
Si gira e con la sua espressione svizzero-tedesca mi risponde: - Si? –
- Ci sarebbe la possibilita’ di cancellarmi questa cosa e marchiarmela a fuoco?
È una stupidotta, non capisce l’ironia e quindi mi chiede:
- Perche’?-
- Perche’ quando raccontero’ questa cosa difficilmente mi crederanno…

Erano tempi in cui credevo che gli svizzeri con gli stranieri fossero i peggiori, invece sono stati battuti dagli italiani senza memoria, quelli che non si ricordano che se vanno indietro nel tempo sicuramente troveranno un parente che se n’è andato all’estero molto tempo fa a cercare fortuna…

Oggi sono tornato dall’Ufficio Immigrazione dove ho chiesto la residenza qui. Non mi hanno preso le impronte ma hanno prelevato il sangue, che con le nuove tecnologie è la stessa cosa.
O no?

RIPARTO DA QUI
Vittorio Sgarbi sindaco di Salemi (Trapani).
Se pure questo fuori di testa ha potuto battere il PD ditemi voi che prospettive abbia Veltroni…
Ha gia’ presentato il suo programma: ha invitato da quelle parti Elkann e Toscani che si sa, vanno pure in kulo alla balena basta che gli paghino il cachet.
Poi stop alle energie eoliche.
E infine un obiettivo piccolo piccolo ma significativo: Salemi come sede di confronto e di dialogo per la riunificazione delle fedi monoteiste.
Basta con Gerusalemme, Roma, Damasco. Andiamo tutti a Salemi!
“Riparto da qui” pare abbia detto.
Secondo me invece i cittadini di Salemi che l’hanno votato devono sperare che ogni tanto riparta da Roma per andare a trovarli! Visti i precedenti, ho timore che lo vedranno poco da quelle parti…

Powered by PhPeace 2.5.5