Gruppi di tematiche

Yoani Sanchez da Cuba

ha ricevuto un premio ma no può ritirarlo
9 maggio 2008 - Aldo Vincent

 

Yoani Sanchez da Cuba. Yoani Sanchez

 

Devo averlo scritto anche nel mio diario clandestino, quando ero all’Avana.

Mi trovavo nel posto pubblico Internet di Ovispo, uno dei due rimasti dopo che negli ultimi mesi ne avevano chiusi ben quattro, e una ragazza mi si avvicinò per chiedermi di poter usare la mia “targhetta” per controllare se avesse ricevuto posta.

Ero stato vittima di una provocazione da parte di un giovane poliziotto che mi aveva voluto mettere alla prova chiedendomi la stessa cosa. Quella volta non abboccai, ma questa ragazza faceva tenerezza.

 

Non è permesso ai cubani di collegarsi col Web dai luoghi per gli stranieri ma una ragazza accompagnata non dà nell’occhio. La faccenda però precipitò perché la figliola mise nel computer un USB e la poliziotta la vide e si avvicinò gridando. Io mi misi tra loro e non le permisi di toccarla per strapparla via. Arrivò anche la funzionaria e l’aria era da rissa. Io che le tenevo lontane con le mani e questa figliola che digitava alla velocità della luce ed io a dirgli: “Smettila, perdio, qui finiamo tutti in galera!” ma lei nulla.

 

La situazione era insostenibile, ma lei senza alzare gli occhi, tolse la pennetta dal computer e scappò via confondendosi tra la folla di Ovispo.

Adesso apprendo che ha vinto un premio per il suo blog GENERAZIONE Y e che è stata invitata a Madrid a ritirare il premio ma non le hanno dato il visto per uscire dal Paese (e ti pareva).

 

Le ho scritto, e aspetto una sua risposta.

Intanto manderò qualche sua corrispondenza, tanto per fare un poco di controinformazione (i giornalisti con stipendio la chiamano così).

Per chi conoscesse lo spagnolo, il sito è questo: http://desdecuba.com/generaciony/

 

Hasta la vista

 

Aldo Vincent

 

Mail to: yoanisanchez@desdecuba.com

 

 

Allegati

Powered by PhPeace 2.5.5