Facebook SDK

Testata mamma
Abbonati a Mamma!

Gruppi di tematiche

carosellomenu

Matite

Carosello 250 x 250

  • stampa
  • segnala via email
  • Gplus Like

    Facebook Button

Sapore di (regione) Sicilia

Mai come prima le elezioni regionali sono state prese così sottogamba dalla popolazione siciliana.
22 ottobre 2012 - Luca Modica

Mai come prima le elezioni regionali sono state prese così sottogamba dalla popolazione siciliana. Non siamo mai stati un popolo con una grande coscienza del diritto-dovere del voto ma, lasciando da parte le analisi antropologiche, i punti di analisi devono stavolta essere disparati.

 
Ad una settimana dalle urne manca la partecipazione popolare, e non parlo della fantomatica voglia di partecipazione che il popolo dovrebbe intrinsecamente avere alla vita pubblica tramite l’evento- voto, parlo del numero di galoppini catturavoti che, rispetto agli anni precedenti, scarseggiano vistosamente nei quartieri palermitani. D’accordo, i candidati più forti provengono adesso da altri lidi, ma anche Lombardo, Cuffaro, gli ultimi presidenti che hanno fatto smuovere le grandi macchine catturavoti nel nostro capoluogo non provenivano da Palermo. Probabilmente manca invece quel traino (anzi quella “traina”, figurativamente parlando…) con cui politicanti emergenti alla Antinoro fecero la fortuna dei governatori degli ultimi anni.

 
Più che laboratorio di preveggenza politica, come spesso viene definita in questi casi, la Sicilia sembra adesso rappresentazione di un moderatismo fattuale. Non è rimasta tanto la DC in quanto tale, quanto la mentalità che ci ha lasciato in dote dal dopoguerra fin’adesso e che difficilmente ci lascerà: in questo momento di mani legate si cerca di uscirne con vecchie facce, vecchi nomi, vecchie alleanze. Non è difficile immaginare che avverrà così anche alle politiche, a meno che una forte astensione a queste regionali faccia, di rimbalzo e nell’indecisione bipartisan, continuare un inutile e dannoso governo Monti fino a data da destinarsi (previa riorganizzazione delle fila).

 
Già, l’astensionismo. Arma dal taglio rivoluzionario e conservatore allo stesso tempo, comune proposito di ogni inizio di campagna elettorale da parte del siciliano medio di turno e mai promesso in toto (e qui ritorna il voto di scambio naturalmente). Come riuscire a trasformarlo in reale voto di protesta riuscendo a non banalizzarlo come traccia di retroflessione culturale? In che maniera lanciare una pietra pesante a chi si nasconde dietro palazzi blindati? Una matita non basta più, ma bisogna adesso giocare sul tempo, quel tempo che ha sempre, invece, a conti fatti, favorito chi ha riorganizzato a modo il suo torbido gioco, scegliendo spesso la Sicilia come avamposto di sistema.

Se vuoi sostenere questo sito, Richiedi uno dei nostri libri e combatti con noi il degrado culturale.

Abbonati a Mamma!

Mamma! e' una rivista autoprodotta e diffusa solo su abbonamento.

I satiri, i fumettari e i giornalisti di Mamma! condividono un progetto ambiziosorealizzare la prima rivista italiana di giornalismo illustrato e satira d'inchiesta libera da Padroni, Pubblicita', Prestiti bancari e Partiti politici, le "quattro P" che inquinano e avvelenano l'informazione italiana.

Ma per raggiungere questo obiettivo non possiamo restare soli, e abbiamo bisogno del sostegno dei nostri lettori. Non vogliamo fare debiti, ne' chiedere soldi alle banche, ne' cercare finanziatori: faremo solo quello che riusciremo a permetterci, e i contenuti del nostro sito resteranno sempre e comunque gratuiti.

Per dare ali e carta alla nostra rivista c'e' bisogno di te. Se vuoi ricevere a casa un microabbonamento a tre numeri di Mamma! clicca sul pulsante qui sotto e abbonati utilizzando il servizio Paypal.

Tipo di iscrizione
Libro scelto ( solo per iscrizione "sostenitore")

Amici di Mamma!

Per essere aggiornato sulle nostre novita',
inserisci il tuo indirizzo email
e clicca su iscriviti:

Penne

Sito realizzato con il software libero PhPeace 2.4.1.62 di Francesco Iannuzzelli.
Salvo diversa indicazione, tutti i contenuti sono rilasciati con licenza Creative Commons by-nc-nd 3.0 Creative Commons License
Il sito Mamma.am e' il supplemento telematico della testata giornalistica Mamma! - Direttore responsabile Carlo Gubitosa
numero testata 130640 del Registro Operatori Comunicazione (ROC).