Facebook SDK

Testata mamma
Abbonati a Mamma!

Gruppi di tematiche

carosellomenu

Matite

Carosello 250 x 250

  • stampa
  • segnala via email
  • Gplus Like

    Facebook Button

Quando lo Stato chiama, Mamma! risponde e si offre volontaria per il bene della Patria

Dopo i cani anche i negri: Min. Sacconi, com'e' umano lei!

La campagna governativa contro l'abbandono estivo dei cani ha riscosso un grandissimo successo. Dal ministero della Sanita' (a pagamento), del Lavoro (nero) e delle Politiche (a)sociali ci hanno commissionato una campagna integrativa contro l'abbandono autunnale dei migranti. E noi ci siamo messi subito al lavoro senza oneri per lo Stato.
21 agosto 2009 - Redazione

"Lasciami da un parente, lasciami da un amico, lasciami in una pensione, lasciami in un canile ma non lasciarmi per strada". L'appello accorato di un cagnolino ha fatto il giro d'Italia con il patrocinio di Sacconi e il plauso della cinofila Brambilla, ma i ministri sono rimasti di sasso quando un usciere ha dimenticato in ufficio il libro di scienze del figlio e gli onorevoli hanno scoperto che oltre ai cani il regno animale comprende pitoni, amebe, cavallette, ornitorinchi, terroni, negri e zingari.

Comincia cosi' un frenetico giro di telefonate, con i ministri disperati che non riuscivano a trovare nessuno capace di interpretare il pensiero degli stranieri come si e' fatto con quello dei cani. Dopo aver setacciato invano quasi tutto l'alfabeto, i ministroni sono arrivati alla U di Ulisse Acquaviva, che per spirito patriottico ha messo a disposizione le menti geniali di Mamma.am per realizzare una campagna integrativa secca ed efficace contro l'abbandono degli uomini gettati dai loro padroni in autostrada, in mezzo al mare, o in qualche campo di concentramento libico dove pososno ricevere le umanissime mazzate nei denti che la pietosa Italia non puo' somministrare per legge.

Il messaggio e' molto chiaro: pur di non tornare a casa, gli animali da compagnia che rallegrano i cantieri e i nostri campi di pomodori sono pronti a tutto. "Dammi in pasto al caporalato, fammi cambiare quintali di pannoloni, fammi prostituire, mettimi in bilico su impalcature precarie, fammi menare dalle ronde, fammi lavorare in nero ma non mettermi in un lager e non espellermi. Abbandonare uno straniero e' legale, ma danneggia la nostra economia". E tu caro lettore, abbeverati a questa preziosa comunicazione sociale e fai la tua scelta di campo: sei di razza umana o disumana?

P.s. qui sotto o nell'apposita galleria trovi il materiale della campagna, da stampare, attacchinare, esporre al piu' presto nel tuo sito e/o blog, su facebook o sull'auto del vicino leghista.

La campagna governativa contro l'abbandono estivo dei cani ha riscosso un grandissimo successo, e dal ministero della Sanita' (a pagamento), del Lavoro (nero) delle Politiche (a)sociali ci hanno commissionato una campagna integrativa contro l'abbandono autunnale dei migranti. E noi ci siamo messi subito al lavoro senza oneri per lo Stato.

La campagna governativa contro l'abbandono estivo dei cani ha riscosso un grandissimo successo, e dal ministero della Sanita' (a pagamento), del Lavoro (nero) delle Politiche (a)sociali ci hanno commissionato una campagna integrativa contro l'abbandono autunnale dei migranti. E noi ci siamo messi subito al lavoro senza oneri per lo Stato.

La campagna governativa contro l'abbandono estivo dei cani ha riscosso un grandissimo successo, e dal ministero della Sanita' (a pagamento), del Lavoro (nero) delle Politiche (a)sociali ci hanno commissionato una campagna integrativa contro l'abbandono autunnale dei migranti. E noi ci siamo messi subito al lavoro senza oneri per lo Stato.

Se vuoi sostenere questo sito, Richiedi uno dei nostri libri e combatti con noi il degrado culturale.

Abbonati a Mamma!

Mamma! e' una rivista autoprodotta e diffusa solo su abbonamento.

I satiri, i fumettari e i giornalisti di Mamma! condividono un progetto ambiziosorealizzare la prima rivista italiana di giornalismo illustrato e satira d'inchiesta libera da Padroni, Pubblicita', Prestiti bancari e Partiti politici, le "quattro P" che inquinano e avvelenano l'informazione italiana.

Ma per raggiungere questo obiettivo non possiamo restare soli, e abbiamo bisogno del sostegno dei nostri lettori. Non vogliamo fare debiti, ne' chiedere soldi alle banche, ne' cercare finanziatori: faremo solo quello che riusciremo a permetterci, e i contenuti del nostro sito resteranno sempre e comunque gratuiti.

Per dare ali e carta alla nostra rivista c'e' bisogno di te. Se vuoi ricevere a casa un microabbonamento a tre numeri di Mamma! clicca sul pulsante qui sotto e abbonati utilizzando il servizio Paypal.

Tipo di iscrizione
Libro scelto ( solo per iscrizione "sostenitore")

Amici di Mamma!

Per essere aggiornato sulle nostre novita',
inserisci il tuo indirizzo email
e clicca su iscriviti:

Penne

Sito realizzato con il software libero PhPeace 2.5.7 di Francesco Iannuzzelli.
Salvo diversa indicazione, tutti i contenuti sono rilasciati con licenza Creative Commons by-nc-nd 3.0 Creative Commons License
Il sito Mamma.am e' il supplemento telematico della testata giornalistica Mamma! - Direttore responsabile Carlo Gubitosa
numero testata 130640 del Registro Operatori Comunicazione (ROC).