Facebook SDK

Testata mamma
Abbonati a Mamma!

Gruppi di tematiche

carosellomenu

Matite

Carosello 250 x 250

  • stampa
  • segnala via email
  • Gplus Like

    Facebook Button

Il 25 aprile si consuma tra retorica e passerelle, ma noi come sempre marciamo al contrario

Troppo facile essere anti-fascisti: da oggi saremo anti-biotici

Il virus del fascismo si è geneticamente modificato, e i boiardi di stato resistono ai vecchi vaccini celebrativi. Per curarci dal nuovo fondamentalismo la satira di Mamma! ha già preparato le supposte antibiotiche camuffate da pastelli a cera.
25 aprile 2009 - Ulisse Acquaviva (Neopartigiano ad honorem)

C'e' poco da fare: gli unici antibiotici ad ampio spettro capaci di resistere ai virus totalitari, al tempo, alle aggressioni dei potenti e alla ruggine che circonda il 25 aprile sono la satira, lo sberleffo e le pernacchie gettate a destra e a manca contro chi sale sul piedistallo per sentirsi meno piccolo e stronzo.

Se il rosso della tradizione e il nero della vergogna si sono stinti nell'azzurroverde del PD/PDL la colpa non e' certo dei partigiani, ormai assediati come panda, circondati da gufi e avvoltoi che sognano la loro estinzione per cancellare tutto il passato e far ripartire la storia con una bella guerrettina che dia un calcio in culo all'economia.

Che possono fare gli eredi della resistenza di fronte a questo casino? Da destra festeggiano il 25 aprile come se fino a ieri non avessero fischiato, a sinistra c'e' il vuoto e il rumore assordante della gara per riempirlo un giorno all'anno, e tutt'attorno c'e' il caos piu' totale che riconosce come unica bandiera un sonoro e meritato vaffanculo al potere.

Ma noi siamo qui. E non ci muoviamo. E staremo attenti. La satira condita di informazioni e il giornalismo condito di pernacchie sono l'unico medicinale che puo' salvarci dalle nuove dittature del vuoto mentale e da tutti gli -ismi di nuova generazione: il masochismo del PD, il menefreghismo della "ggente", il bombardismo della sinistra guerrafondaia, il cinismo della destra intrallazzona, il rincoglionismo degli intellettuali al caviale, il clericalismo di chi pensa che Dio sia un partito, il disfattismo di chi si chiude in casa, mette i sacchi di sabbia davanti alla porta, e rinuncia a fare castelli di sabbia con i figli o castelli in aria con gli amici.

Attenti a voi, portatori insani dei virus che consumano la speranza dei popoli e ne ottenebrano i cervelli! Veglieremo giorno e notte per stanarvi negli angoli piu' impensati, pronti a sputtanarvi anche quando vi nasconderete nella destra "perbene", nella finta sinistra, nei sindacati, nel "terzosettore" connivente col potere e drogato di finanziamenti pubblici, nelle "fabbriche del sorriso" con le lacrime di coccordillo, nel riformismo immobilista, nell'antimafia ipocrita e parolaia e in tutte le altre cellule sociali malate che frenano la vita e il cambiamento.

C'e' chi ha dichiarato guerra al nostro futuro, e ci vorrebbe tristi, depressi e ammalati di paura. Ma da oggi saremo piu' che antifascisti, e diventeremo anti-biotici per eliminare in modo naturale e nonviolento tutti i fascismi geneticamente modificati che minacciano la vita.

Il giuramento solenne che ci lega al nostro popolo e' quello di dire quello che nessun altro si azzarda a bisbigliare: oggi in Itala i cretini senza marca sono molto di piu' dei fascisti DOC, sono dappertutto e spesso sono anche piu' pericolosi. Ma noi abbiamo gia' steso le tovaglie da pic-nic a Piazzale Loreto, e siamo pronti a banchettare quando i potenti di oggi saranno solo un ricordo, e la civilta' avra' trovato il modo di sopravvivere alle loro devastazioni.

 

 

Se vuoi sostenere questo sito, Richiedi uno dei nostri libri e combatti con noi il degrado culturale.

Abbonati a Mamma!

Mamma! e' una rivista autoprodotta e diffusa solo su abbonamento.

I satiri, i fumettari e i giornalisti di Mamma! condividono un progetto ambiziosorealizzare la prima rivista italiana di giornalismo illustrato e satira d'inchiesta libera da Padroni, Pubblicita', Prestiti bancari e Partiti politici, le "quattro P" che inquinano e avvelenano l'informazione italiana.

Ma per raggiungere questo obiettivo non possiamo restare soli, e abbiamo bisogno del sostegno dei nostri lettori. Non vogliamo fare debiti, ne' chiedere soldi alle banche, ne' cercare finanziatori: faremo solo quello che riusciremo a permetterci, e i contenuti del nostro sito resteranno sempre e comunque gratuiti.

Per dare ali e carta alla nostra rivista c'e' bisogno di te. Se vuoi ricevere a casa un microabbonamento a tre numeri di Mamma! clicca sul pulsante qui sotto e abbonati utilizzando il servizio Paypal.

Tipo di iscrizione
Libro scelto ( solo per iscrizione "sostenitore")

Amici di Mamma!

Per essere aggiornato sulle nostre novita',
inserisci il tuo indirizzo email
e clicca su iscriviti:

Penne

Sito realizzato con il software libero PhPeace 2.5.7 di Francesco Iannuzzelli.
Salvo diversa indicazione, tutti i contenuti sono rilasciati con licenza Creative Commons by-nc-nd 3.0 Creative Commons License
Il sito Mamma.am e' il supplemento telematico della testata giornalistica Mamma! - Direttore responsabile Carlo Gubitosa
numero testata 130640 del Registro Operatori Comunicazione (ROC).