Facebook SDK

Testata mamma
Abbonati a Mamma!

Gruppi di tematiche

carosellomenu

Matite

Carosello 250 x 250

  • stampa
  • segnala via email
  • Gplus Like

    Facebook Button

E' UN PACIOCCONE!

Goffredo Bettini ritira la querela

20 aprile 2009 - Redazione

Lo dicevamo noi di "Mamma!", Goffredone Bettini era solo un compagnone che sbagliava. E così oggi ci arriva proprio dal buon Nazzaro (il querelato insieme ad "Emme" e "L'Unità") la notizia che il gigantone bbuono ha seguito anche i nostri consigli affettuosi e ritirato la querela. E spiega proprio lui a Dagospia i perchè della sua incazzatura. Ecco la lettera integrale, speriamo non se la rimang... ehm non  la smentisca.

Caro Direttore,
Le spiego il motivo della mia querela all’Unità. Dopo aver, fin da ragazzo, salito migliaia di scalini di centinaia di case per vendere questo giornale e aver versato migliaia di euro come parlamentare per la sua sopravvivenza, vedersi, anche se ironicamente, raffigurato come uno che si è mangiato Roma, non poteva che farmi perdere le staffe.

Non solo non mi sono mangiato Roma: mi sono venduto casa, perché il PCI per circa tre anni non riuscì a pagarmi lo stipendio di Segretario della Federazione, nel periodo in cui, in solitudine il PCI di allora combatté la battaglia contro la Dc di Sbardella e il suo sistema di potere.

In quelle ore di rabbia cercai di parlare con la Direttrice Concita De Gregorio, senza successo e senza essere richiamato. Telefonai allora all’Editore Soru, che ricordo ebbe parole di comprensione per il mio stato d’animo. E’ chiaro che la mia querela è stata un atto politico e polemico interno alla mia famiglia e non una persecuzione nei confronti di un vignettista ignaro della storia personale di un dirigente comunista italiano. Se fosse stata pubblicata da qualsiasi altro giornale non avrei mosso un dito.

Come è stato un gesto politico la querela, oggi voglio compiere una altro gesto politico, ritirandola per segnalare una attenzione ed un rispetto nei confronti di una battaglia per la libertà di espressione, di critica ed anche di burla che, quando non sono profondamente infamanti, debbono essere sempre e comunque difese.

Goffredo Bettini

Se vuoi sostenere questo sito, Richiedi uno dei nostri libri e combatti con noi il degrado culturale.

Abbonati a Mamma!

Mamma! e' una rivista autoprodotta e diffusa solo su abbonamento.

I satiri, i fumettari e i giornalisti di Mamma! condividono un progetto ambiziosorealizzare la prima rivista italiana di giornalismo illustrato e satira d'inchiesta libera da Padroni, Pubblicita', Prestiti bancari e Partiti politici, le "quattro P" che inquinano e avvelenano l'informazione italiana.

Ma per raggiungere questo obiettivo non possiamo restare soli, e abbiamo bisogno del sostegno dei nostri lettori. Non vogliamo fare debiti, ne' chiedere soldi alle banche, ne' cercare finanziatori: faremo solo quello che riusciremo a permetterci, e i contenuti del nostro sito resteranno sempre e comunque gratuiti.

Per dare ali e carta alla nostra rivista c'e' bisogno di te. Se vuoi ricevere a casa un microabbonamento a tre numeri di Mamma! clicca sul pulsante qui sotto e abbonati utilizzando il servizio Paypal.

Tipo di iscrizione
Libro scelto ( solo per iscrizione "sostenitore")

Amici di Mamma!

Per essere aggiornato sulle nostre novita',
inserisci il tuo indirizzo email
e clicca su iscriviti:

Penne

Sito realizzato con il software libero PhPeace 2.5.7 di Francesco Iannuzzelli.
Salvo diversa indicazione, tutti i contenuti sono rilasciati con licenza Creative Commons by-nc-nd 3.0 Creative Commons License
Il sito Mamma.am e' il supplemento telematico della testata giornalistica Mamma! - Direttore responsabile Carlo Gubitosa
numero testata 130640 del Registro Operatori Comunicazione (ROC).